sabato, novembre 11, 2006

TRE cose TRE - ACQUA

1) In un mondo caratterizzato da una ricchezza senza precedenti, quasi 2 milioni di bambini muoiono ogni anno per la mancanza di un bicchiere d’acqua pulita e di un servizio igienico. Al di fuori dell’ambito domestico, la competizione per l’acqua destinata alla produzione va intensificandosi, mentre si aggrava la situazione dell’ambiente e dei poveri delle aree rurali. Sfatando il mito secondo cui la crisi idrica mondiale deriverebbe da una questione di scarsità, il Rapporto sullo Sviluppo Umano 2006 afferma che al cuore del problema vi sono la povertà, il potere e la disuguaglianza - (FONTE: ONU).

2) Le invenzioni realizzate per generare acqua potabile da quella non potabile non si contano, e fra quelle più semplici e geniali c'è sicuramente il nuovo Watercone ideato da Stephan Augustin, che come suggerisce il nome ha una forma conica e permette di desalinizzare l'acqua di mare usando semplicemente il sole. Una volta riempita la base con acqua salmastra basta collocare l'oggetto sotto il sole e attendere: dopo 24 ore la zona periferica conterrà da 1 a 1,5 litri d'acqua potabile. Una volta versata quest'ultima fuori dal cono, lo si potrà lasciare di nuovo al sole per continuare col procedimento. Il costo di un Watercone dovrebbe essere di circa 50 dollari, il che lo rende adatto all'utilizzo soprattutto nelle aree meno sviluppate. Purtroppo, l'inventore è ancora alla ricerca di un'azienda produttrice, nonostante la sua creazione abbia già ottenuto riconoscimenti e certificazioni - (FONTE: Blogeko.info).

3) in Italia il consumo di acqua minerale è superiore a quello di qualsiasi altro Paese europeo e la sfi ducia nella qualità dell’acqua di rubinetto è palpabile. I risultati della nostra indagine, che aveva lo scopo di verificare il rispetto dei limiti
restrittivi imposti dalla legge entrata in vigore nel 2003 e mettere in luce eventuali problemi, ci dicono che le paure sono sostanzialmente immotivate. Tra l’altro l’Italia, rispetto agli altri Paesi europei, ha una buona disponibilità di risorse idriche: circa 980 metri cubi l’anno per abitante, un cifra superiore alla media UE - (FONTE: Altroconsumo n. 194/2006).

Costruiamoci un'opinione!

2 commenti:

Anonimo ha detto...

la nostra soluzione.
a casa nostra l'acqua del rubinetto è potabile ma decisamente non ha un buon sapore. abbiamo risolto il problema comprando la caraffa filtrante della Laica (meno di 20 euro con il filtro che va cambiato ogni mese e costa circa 3 euro).
l'acqua non ha più quel sapore di disinfettante, quindi:
-risparmiamo non comprando più acqua in bottiglia
- niente più plastica
- niente scocciatura del trasporto di casse d'acqua dal super alla macchina e dalla macchina fino al secondo piano.

e il tutto con una spesa davvero minima. ve la consiglio (anche per chi ha bimbi piccoli)

nadia ha detto...

p.s: l'anonimo di prima sono io: Nadia