giovedì, gennaio 04, 2007

Dopo l'aumento del canone...

L'attività della RAI è regolata da un contratto di servizio stipulato con il governo di turno, della durata di tre anni. Sul sito del governo (CLICCA QUI) è stato pubblicato il contratto per il prossimo triennio 2007-2009. Ci sono importanti novità che vanno dall'auditel all'ampliamento dell'offerta multimediale.
In particolare con l'articolo 6 il governo stabilisce che la RAI renda "disponibili sul portale RAI.IT tutti i contenuti radiotelevisivi prodotti dalla RAI a tutti gli utenti che si collegano ad Internet dal territorio nazionale, avendo cura di rendere disponibile i contenuti trasmessi dalla televisione e dalla radio non appena termina la trasmissione di tali contenuti". E' una piccola rivoluzione che rende disponibili a tutti, in qualsiasi momento e da qualsiasi coputer tutti i programmi, i documenti, gli archivi della RAI.
In questo modo il denaro pubblico speso negli anni per realizzare la preziosa collezione di contenuti della RAI, patrimonio culturale e memoria collettiva di tutti gli Italiani, viene messa a disposizione di tutti. Questa opportunità, resa possibile dall'innovazione tecnologica, può diventare una straordinaria occasione di crescita creativa e culturale per l'Italia e per gli Italiani. Speriamo che non cambi tutto all'ultimo momento!

Nessun commento: