martedì, febbraio 06, 2007

Realpolitik (di Gianluca Molinaro)


Ho trovato molto interessanti le dichiarazioni rilasciate ieri dal ministro Damiano durante il programma di Maria Latella su SkyTg24. Con toni pacati ha spiegato quali misure intende adottare per garantire diritti ai lavoratori senza mai scivolare nella demagogia o in dichiarazioni contro gli "imprenditori padroni": un bell'esempio di realpolitik, a dimostrazione del fatto che quando Berlusconi sceglie di dare un'impronta identitaria alla sua propaganda ("solo io rappresento gli imprenditori, gli altri li odiano) lo fa per un mero calcolo elettorale che se da un lato gli garantisce voti dall'altro contribuisce alla lacerazione (chirurgica) del paese. Bella anche l'idea del ministro Damiano, contenuta in Finanziaria, di offrire la possibilità ai lavoratori in uscita di fare da tutor ai lavoratori in entrata. Certo, le risorse messe a disposizione sono poche e spetterà alle Regioni tradurre le disposizioni in atti concreti ma siamo di fronte ad un primo passo verso un fattivo "contratto tra generazioni", invocato da molti come una necessità da non rimandare.

Nessun commento: