giovedì, marzo 29, 2007

Spazio SG - documento della SG per il congresso provinciale DS (di Maurizio Lombardi)

Voglio proporvi con questo post il documento all'ordine del giorno che la federazione di Fermo della Sinistra Giovanile presenterà al congresso provinciale DS.

Per chi scommette sulle Nuove Generazioni

Il Congresso che si sta svolgendo ci porta a compiere una scelta fondamentale: costruire il Partito Nuovo, Democratico. L’obbiettivo è quello di modulare un’alternativa alla struttura politica italiana ed offrire una formazione realmente riformista e di governo.
La Sinistra Giovanile del fermano crede che questo processo debba portare ad un radicale e concreto rinnovamento della classe dirigente, dalle Istituzioni ai partiti.
Crediamo che i Democratici di Sinistra abbiano una forte base di nuove generazioni alle quali affidare il timone di tutta l’organizzazione e, in particolare, della formazione del Partito Democratico. Questo punto di partenza si chiama “Sinistra Giovanile”: il movimento di ragazzi e ragazze più ampio in Italia e tra i più importanti in Europa e nel mondo. Un gruppo serio e propositivo, capace di mettere in campo nuove idee e di riuscire ad interpretare i bisogni della società, ovviamente, in particolare, di quella giovanile e, nello stesso tempo, di far vibrare le passioni di magliaia di giovani studenti, lavoratori e non.
Per questo molti di noi sentono di poter dare ogni giorno di più, sacrificando a volte gli studi e gli impegni personali, ma spinti da un senso del Dovere trasmesso dall’amore per la politica.
Per tali motivi è nell’interesse di tutti investire ogni giorno su queste forze solide e robuste, che si offrono per contribuire a migliorare il mondo in cui viviamo. Quindi, la Sinistra Giovanile della Federazione di Fermo confida, proseguendo nella strada già avviata con lo scorso Congresso, che vengano portate avanti dalla nuova dirigenza queste istanze e tali investimenti, trasferendo e comunicando a noi giovani generazioni quella esperienza necessaria per poter affrontare con abilità e capacità le quotidianità della vita politica.
Il Paese ha bisogno di una nuova generazione che non deve essere divisa dal passato, ma unita da obbiettivi comuni. Noi siamo quelli nati anagraficamente e politicamente dopo l'89 e il crollo delle divisioni internazionali. Stiamo lottando per fornire un'idea sul nostro futuro: quello che ci piace definire come “Presente Imminente”.

Leggi tutto il documento cliccando qui

Nessun commento: