giovedì, maggio 03, 2007

La scuola del Fermano per la nuova Provincia

Il Fermano vive un periodo storico particolarmente significativo, soprattutto per il suo futuro. La legge istitutiva della Provincia, nel 2003, ha suggellato le delibere di quaranta comuni, che, negli anni, hanno rappresentato richieste ed esigenze di organizzazioni imprenditoriali e sindacali, di forze politiche, di associazioni professionali e culturali, di espressioni vive della società. Si è ora nella fase delicata e importante della costruzione del nuovo Ente. Ci sono organi a cui la legge affida compiti precisi; ma è chiaro che il processo assume più efficacia, oltre che maggiore democraticità, se coinvolge il più ampio numero di persone.
Il dibattto in corso ha al centro temi istituzionali e aspetti organizzativi, ma non appaiono ancora oggetto di attenzione dovuta le tematiche educative, formative e culturali.
Lo straordinario patrimonio di beni culturali e di figure eminenti, sia del passato sia della contemporaneità, è elemento fondativo della nuova Provincia e fattore primario di crescita.
Il nostro modello di sviluppo rimane fragile se non si individua nella scuola il motore del territorio. Essa svolge una funzione di rilevante spessore educativo, formativo e culturale: è un laboratorio di trasmissione e di produzione di saperi, educa alla cittadinanza attiva, ha un ruolo primaro nella costruzione di una società multietnica ed interculturale.
Sono funzioni dell'istituzione scolastica in generale, che, nel Fermano, hanno specificità tutte proprie e che, in forza di valori solidamente radicati nel territorio, possono dare un contributo importante al farsi della Provincia.
La scuola del fermano svolge compiutamente tale compito e mette a disposizione esperienza e competenze.


Il documento redatto e sottoscritto da molti operatori delle scuole del Fermano è aperto a quanti - operatori scolastici in primo luogo - intendono condividerlo, arricchirlo e sostenerlo.

Nessun commento: