mercoledì, luglio 25, 2007

Una posizione chiara

"Non abbiamo nessuna obiezione che la Commissione parlamentare accolga la richiesta della dottoressa Forleo di acquisire le intercettazioni. Nella loro storia i Ds non hanno mai invocato immunità e prerogative, che la costituzione pure fissa a tutela del Parlamento. Proprio perchè non abbiamo nulla da temere la magistratura accerti tutto quello che c’è da accertare. Tutto va accertato nel modo più chiaro e trasparente possibile" Piero Fassino, segretario nazionale DS


Nel frattempo la Cassazione ha condannato definitivamente Cesare Previti perchè la sentenza che permise a Silvio Berlusconi di sottrarre la Mondadori al Gruppo Espresso-la Repubblica fu comprata con 425 milioni di lire forniti dal conto All Iberian di Fininvest a Cesare Previti e poi, dall'avvocato di fiducia di Silvio Berlusconi, consegnati al giudice Vittorio Metta.
Ma chi se frega, ai giornali non importa, agli italiani meno che mai.

Nessun commento: