sabato, settembre 22, 2007

Che potere sarà (di Aleksander Sokurov)

Stiamo assistendo sempre di più alla confluenza degli interessi politici con quelli economici e proprio l'unificazione dell'Unione Europea ne è un segnale evidente. In realtà, gli obiettivi principali dovrebbero essere lo sviluppo della cultura, degli interessi nazionali, la crescita delle persone in quanto esseri umani. Mi è capitato spesso di ribadire al presidente Putin il mio pensiero: l'obiettivo dello Stato russo non è aumentare il prodotto interno lordo, ma quello di agire per lo sviluppo della cultura nel Paese. La politica, l'economia sono soltanto un mezzo per ottenere questo scopo. Il progresso di una nazione deve andare nella direzione del rafforzamento dei propri valori. Se nei nostri Paesi arriverranno al potere persone che ritengono gli interessi politici più importanti di quelli umani, tutti noi saremo destinati a una regressione. Bisogna scegliere. Eleggere uomini e donne che considerino i valori umani superiori a quelli economici e politici.

Nessun commento: