martedì, febbraio 12, 2008

Si può fare? allora facciamolo!

Ringrazio tutti i soci fondatori del locale circolo del Partito Democratico che hanno voluto concedermi la fiducia attraverso l’incarico di coordinatore.
Partiamo e, senza possibilità di lanciarci, di prender velocità, ci troviamo subito davanti una dura ma affascinante salita, la campagna elettorale per le elezioni politiche anticipate.
I sondaggi ci dicono che dobbiamo correre di rincorsa e noi lo faremo. Abbiamo fatto una scelta difficile (presentarci da soli) ma “desiderata e condivisa” dalla base da un decennio, forse già immediatamente dopo l’esperienza dei “Progressisti” di Achille Occhetto.
Questa scelta ha anzi rivitalizzato tutti coloro (persone provenienti da altre esperienze politiche e persone al loro primo impegno) che si sentono parte di questo NUOVO e grande soggetto politico.
Si nuovo, perché il Partito Democratico è l’unica vera novità del panorama politico nazionale. Non la solita alleanza pre-elettorale le cui forze che vi convergono scelgono un simbolo ed un nome ma una diversa e moderna filosofia politica che si esprime anche con innovative tecniche comunicative (forse fin troppo nuove considerato il torpore e la “staticità” cui è oramai abituato ed assuefatto l’elettorato).
Noi non solo accettiamo e condividiamo questa sfida ma ne saremo il braccio, un braccio, una delle mille braccia che in tutta Italia inciteranno alla partecipazione per il cambiamento, che distribuiranno volantini, imbusteranno materiale, attaccheranno manifesti.
Torneremo per qualche settimana a respirare quell’odore di carta stampata di cui è pregna l’aria quando si è sommersi di materiale da distribuire; torneremo ad organizzare piccole e grandi manifestazioni, e faremo tutto ciò con un entusiasmo nuovo, semplicemente non eseguendo direttive ma credendoci.
Questa è la grande vittoria del Partito Democratico, a prescindere dalle proiezioni dei risultati elettorali; ha fatto prender una “cotta” a persone che non si erano mai avvicinate a questo mondo ed ha instillato nuova fiducia a chi giurava di aver chiuso con la politica.
Noi abbiamo vinto. Adesso dobbiamo tentare di sovvertire il pronostico nazionale che ci da sfavoriti per aver maniera di dimostrare all’Italia che siamo gli unici in grado di governarla responsabilmente, di traghettarla verso le grandi sfide europee e mondiali che già si prefigurano all’orizzonte.
Lo faremo anche a Servigliano, busseremo alle case sapendo già di trovare persone sfiduciate, che si sentono tradite dalla classe politica. Ma parleremo, spiegheremo, con pazienza e coggiutaggine.
Vogliamo essere, da subito, il primo partito del nostro paese; per farlo però c’è bisogno di tutti voi.
Auguro quindi un buon lavoro a tutti gli amici del coordinamento;
Ringrazio e mi complimento con Luigi Verducci per lo scrupoloso lavoro svolto fino ad oggi (e lo considero un membro di diritto del coordinamento);
Ringrazio il Sindaco e i consiglieri del PD che, con la loro presenza e partecipazione ai lavori per l’elezione del locale coordinamento locale ci hanno fatto sentire la loro importante vicinanza.
Un’ultima ovvia considerazione, visto che si può fare, facciamolo!

Stefano Pompozzi

7 commenti:

luigi ha detto...

Mi sono permesso di spedire il tuo post al forum del sito nazionale del PD, chiaramente senza riferimenti personali. Ora, se funziona bene, nel giro di qualche minuto dovrebbe essere pubblicato. Aspettiamo.

luigi ha detto...

E' stato pubblicato (vai qui http://partitodemocratico.gruppi.ilcannocchiale.it/?t=post&pid=1783549).
Il sito funziona!

Formica alla riscossa ha detto...

Mi piace tutto questo entusiasmo.
Dovrebbe essere contagioso.
Aggiungo la frase di Tara Gandhi: "C'è un Gandhi in ognuno di noi!"

Anonimo ha detto...

ciao Luì,

come si fa a scrivere un post, mi sembra che le cose siano cambiate...
Gianluca

pablo ha detto...

...o forse l'ho dimenticato, visto che è da tanto che non scrivo!

luigi ha detto...

E' tutto come prima, è cambiata solo la grafica. Una volta entrato con l'account "Pablo" puoi inserire un post. Hanno costituito i primi circoli a Lamezia?

pablo ha detto...

ari-scusa Luì,

qual è la password?
In attesa della risposta provo a inserirne qualcuna..