martedì, luglio 22, 2008

Sul Pd e la sua identità


Non vorrei, come si dice in questi casi, "tirare per la giacchetta" un grande costituzionalista come Gustavo Zagrebelsky, ma a me sembra che nell'attuale (e purtroppo prolungato) momento di sbandamento post elettorale, questa sua frase semplice ed immediata contenga il progetto culturale, prima ancora che strettamente politico, intorno a cui si è costituito il PD:
"Si difende la Cosituzione anche, e soprattutto, con politiche rivolte a promuovere solidarietà e sicurezza, legalità e trasparenza, istruzione e cultura, fiducia e progetto: in una parola, legame sociale"
Ecco, utilizziamo la limpidezza di questa tensione culturale come bussola per orientare e valutare l'azione politica del Pd a tutti i livelli, nazionale e locale.

Per chi è interessato, ecco tutto l'articolo La costituzione ai tempi della democrazia autoritaria

Nessun commento: