martedì, giugno 30, 2009

Grazie..

Approfitto di questo spazio per fare alcuni doverosi ringraziamenti.
In questi ultimi due mesi sono stato catapultato in una realtà affascinante, candidato di questo collegio al consiglio provinciale.
Abbiamo lavorato tanto, organizzato moltissime riunioni, appuntamenti ed iniziative di vario genere.
Ho incontrato tanta gente che conosco e che mi ha dato forza ed incoraggiamento, tanta gente che da tempo non vedevo e (uno dei motivi che mi ha spinto ad accettare questa esperienza) soprattutto a conoscere molta altra gente ancora.
Gente semplice, lavoratrice, umile e onesta, la gente che ha fatto l’Italia.
Alla fine il risultato ci ha permesso di portare il Partito Democratico sul tetto di questo collegio elettorale (poco meno di 700 voti per una percentuale di poco superiore al 22%) e una stravittoria nel “mio” comune (Servigliano 419 voti per una percentuale di poco inferiore al 32%).
Vi voglio ringraziare tutti, chi mi ha votato e chi non lo ho fatto ma magari ha speso per me una parola o anche semplicemente uno sguardo di sostegno.
Tutte le donne e gli uomini che mi hanno aiutato facendomi trovare sale pronte per le iniziative, grazie.
Tutte le donne e gli uomini del mio Circolo che mi hanno sopportato, aiutato, consigliato, cercato voti, imbustato lettere, grazie.
A quelle persone che hanno voluto questa mia candidatura, amici di partito e di lungo corso nella vita, che spero di aver ripagato con il dato di Servigliano (perché sanno in quali condizioni ottenuto e quanto “pesa” ogni voto), grazie.
A tutti coloro che in queste settimane mi hanno sopportato, costretti a vivermi vicino, grazie.
A chi non ha mantenuto per disonestà intellettuale o incapacità politica gli impegni presi, grazie comunque.
Avevo assunto un impegno con le persone di questo collegio: qualora il risultato elettorale fosse stato indicativo di un impegno da assumere (intendo impegno morale non necessariamente accompagnato a poltrone o strapuntini) non mi sarei tirato indietro dall’essere un referente per tutte le piccole e grandi problematiche di tutte le persone; così sarà, confermo la mia totale disponibilità ad essere tramite tra la cittadinanza e l’istituzione provinciale.
Grazie a tutti, dal profondo del mio cuore, e permettetemi di sottolineare un motivo di orgoglio (ed il merito è tutto vostro), quel poco o tanto che abbiamo fatto è tutto lindo.

Stefano Pompozzi

Nessun commento: