venerdì, febbraio 12, 2010

Il PD contro la Protezione Civile SPA


Il capogruppo del Pd Dario Franceschini ha chiesto "formalmente durante la riunione dei capigruppo di Montecitorio che il governo "rinunci a portare in Aula le norme riguardanti la Protezione civile alla luce dei fatti di oggi e delle vicende giudiziarie che coinvolgono i vertici della Protezione civile. Sarebbe sbagliato e inopportuno". "I punti più controversi del decreto - ha detto Franceschini - non solo dal punto di vista politico ma anche da quello tecnico, che possono essere spinti sino a configurare dei veri e propri vizi di costituzionalità sono: l'articolo 3 comma 5 relativo all'Unità stralciò per la chiusura della gestione commissariale in Campania, il quale configura una violazione dell'articolo 113 della Costituzione sulla tutela giurisdizionale dei diritti (prevede che "dalla data di entrata in vigore del presente decreto e fino al 31 gennaio 2011, non possono essere intraprese azioni giudiziarie ed arbitrali nei confronti delle strutture commissariali e della unità stralcio e quelle pendenti sono sospese)". "E' inaccettabile. Se questa norma non viene stralciata - conclude - siamo pronti a una battaglia parlamentare". Parlando delle dimissioni annunciate da Bertolaso, Franceschini ha detto che il sottosegretario dovrebbe mostrare sensibilità istituzionale, confermando le dimissioni respinte
ieri. "In un paese non anomalo come in Italia - ha detto
Franceschini - una persona in quella situazione rassegna le
dimissioni, e noi abbiamo apprezzato la sensibilità mostrata
ieri da Bertolaso. Sta ora a Bertolaso confermare quella
sensibilità istituzionale o ricondurla a una
rappresentazione".

Nessun commento: